Spot della Apple girato in 24h con soli iPhone

Il 24 gennaio è uscito uno spot che vuole celebrare la figaggine dei prodotti Apple, iPhone come se piovessero, neonati che usano iPad e videomaker che montano filmati con il loro Mac nel retro di una jeep che corre in mezzo al fango. Tutto nella norma insomma.
Una particolarità che ha catturato la mia attenzione: lo spot è stato girato e montato in un giorno e per le riprese sono stati utilizzati solamente iPhone e non videocamere professionali.

Prima di tutto, il video in questione è questo:

Nella pagina che la Apple ha dedicato a raccontare la storia di questo video si possono leggere un sacco di cose interessanti.
Il fatto che sia stato girato in una sola giornata fa la sua bella figura (per via dei vari fuso orari in realtà siamo più vicini alle due giornate che al singolo giorno, ma poco importa), e anche dire che siano soltanto usati iPone per le riprese fa il suo effetto, ma, meh.

Idea tanto inutile quanto geniale.

Parto col dire che l’idea di base è geniale, in questo campo la mela morsicata non si smentisce mai: non importa che quello che si fa sia sensato, basta che risulti figo.
Per fare questo video sono state utilizzate 15 troupe sparse in giro per il mondo, ognuna capitanata da un professionista di fama, ogni troupe ha utilizzato materiale cinematografico e il tutto è poi stato montato da Angus Wall (uno dei montatori più richiesti di Hollywood) e da altri 21 montatori da lui gestiti. Il cervello di quest’operazione era uno studio fotografico di Los Angeles trasformato in sala operativa nella quale ha lavorato un numero non definito di dipendenti.
Insomma, un giochino tutto fuori che economico.

Ma fa il suo dovere, fa parlare di se.

Anche il mio 3310 fa bei video.

Poi va beh, c’è da dire che quando si ha la possibilità di utilizzare strumenti di stabilizzazione come quelli utilizzati nel cinema le riprese acquistano già tutto un altro sapore, senza parlare poi delle 22 persone addette al montaggio e alla postproduzione. Probabilmente anche un video girato con il 3310 sarebbe risultato professionale (se solo avesse potuto girare video, ovviamente).

Con una buona stabilizzazione e in condizioni di luce ideale qualsiasi smartphone attuale riesce a restituire un video utilizzabile, la profondità di campo non si sa neanche cosa sia, ma il video risulta comunque buono.

Ecco il backstage di questo corto, interessante:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.