EnricoTabacchi.it si aggiorna!

Dopo settimane di lavoro sono super felice di presentare la nuova versione del mio sito web, il mondo di internet cambia velocemente e il sito che avevo, aggiornato 6 mesi fa, ormai sembrava quasi ’90’s Style, così ho deciso di fare un aggiornamento drastico!

Ho cambiato così tante cose che non so neanche bene da dove partire a raccontare le novità.

Esiste il sito perfetto?

Sono un maledetto nerd e come tale non sono mai felice, tecnologicamente parlando, perché è come una malattia, si vuole essere sempre aggiornati, sempre con un sito a passo con i tempi, ed è una cosa buona e giusta, ma impossibile; Chi mi segue da un po’ probabilmente ricorda molti degli aggiornamenti di styling che ho fatto a questo sito, decine ormai, ogni tot mesi mi ritrovo ad essere completamente insoddisfatto della grafica e dell’organizzazione dei contenuti così rifaccio tutto.

Alcuni ricorderanno l’ultimo styling che ho utilizzato, iper minimale, una barra laterale con l’elenco delle gallerie e le foto visibili grazie ad uno scroll orizzontale, comodo, sì, figo, no.

Un fotografo al giorno d’oggi non può limitarsi a scattare fotografie, bisogna essere di più, sapersi vendere e saper scrivere (ahimé) è diventato indispensabile, quindi il sito di un fotografo che ha voglia di farsi conoscere non può non avere un blog.

E’ un cane che si mangia la coda.

In un website con solo il portfolio l’utente entra, guarda le foto e se ne va; In un sito completo invece l’utente entra, guarda le foto e poi si accorge che scrivi anche, così incomincia a sbirciare tra gli articoli e se li trova interessanti tornerà a leggere quelli nuovi e di conseguenza guardare anche le novità nel portfolio.

Proprio per aiutare l’utente a leggere meglio, di più e più velocemente il blog è navigabile grazie allo scroll infinito, ormai un must, meno fatica fa l’utente, meno pagine di caricamento vede, più rimane, quindi niente più barra a piè di pagina con i numerini delle pagine, semplicemente si va giù, giù, giù verso l’infinito e oltre.

Compatibilità con i dispositivi.

Uno dei cambiamenti più importanti che ho dovuto fare è stato rendere il sito responsive vale a dire adattabile ad ogni tipo di dispositivo. E’ noto che entro qualche anno la navigazione web da dispositivi mobili soppianterà quella con i pc quindi è importante che il sito sia correttamente visibile da qualsiasi schermo, qualsiasi sua la risoluzione il sito si deve vedere in maniera comoda.

schermo

Le Gallerie.

Una delle cose importanti, se non la più importante è che le gallerie siano comode, facciano vedere bene le foto e che siano organizzate.
Su questo problema ho sbattuto la testa decine di volte, cercando di capire l’utente medio come preferisca vedere le immagini, personalmente preferisco le gallerie a sviluppo orizzontale, ma certi le odiano perché vogliono le gallerie verticali, ma altri ancora vogliono vedere le foto singolarmente, insomma, un gran casino.
Proprio per questo le gallerie sono visibili in qualsiasi modo possibile.
Esattamente! Ogni galleria può essere vista come meglio si preferisce!

Possibilità

Grazie a questi tre tasti è possibile scegliere come guardare la galleria.

Insomma, ho cercato di accontentare tutti, più all’utente piace navigare tra le foto più le guarda.

 

Nerd Zone

Il sito è interamente basato su WordPress a mio parere il miglior CMS della terra e visto che è utilizzato da qualcosa come il 30{9e56d489e1da8d5f6572479435bff5b8be1cf3b96b254a5d229d008a3c4ce162} di internet non penso di essere l’unico a pensarla così.

Potevo crearmi un tema ad hoc, ma ho preferito appoggiarmi su una base ben consolidata, infatti ho utilizzato di base il tema TwentyTwelve modificandolo secondo i miei bisogni trasformandolo da semplice tema minimale per blog a portale completo.

Perché questa scelta? Semplice, Google decide l’ordine di visualizzazione dei risultati delle ricerche non solo in base ai contenuti ma anche in base alla pulizia del codice e visto che d’informatica me ne intendo ma non posso minimamente competere con i programmatori di WordPress ho preferito utilizzare di base i loro codici, sicuramente meglio strutturati dei miei.

Feedback

Per me è molto importante sapere se tutti gli sforzi che ho fatto per creare questo sito siano serviti a qualcosa o meno quindi chiunque voglia scrivermi dicendomi il suo parere è il benvenuto. Sono a conoscenza di qualche bug che risolverò a breve ma sarei grato a chiunque mi avisasse nel caso avesse problemi o vedesse errori.
Grazie mille e buona navigazione!

Come un fotografo spende il proprio tempo

Il fotografo, questa figura mitologica invidiata da tutti, sempre in località esotiche superpagato, fatica zero, basta qualche click, sempre in compagnia di belle ragazze, che la leggenda dice anche siano molto disponibili.
 Alzi la mano chi crede che fare il fotografo sia un lavoro impegnativo, nessuno?

Secondo il credo generale (anche, e soprattutto grazie alla “moda” della fotografia, non della fotografia di moda [Ndr.]) il fotografo non è altro che un caro ragazzo/a che ha capito tutto della vita, essere super pagato (wtf?) facendo un lavoro che ti diverte, non ti affatica e ti fa viaggiare. Leggi tutto “Come un fotografo spende il proprio tempo”

IFTTT – Usa la testa, sfrutta internet.

IFTTT è uno di quei servizi che un freelance non può non conoscere.
Siete fotografi, grafici, modelle, stylist o aspiranti tali? Questo è il servizio che fa per voi!
IFTTT is pronounced like “gift” without the “g”.

Ok, ma cos’è?

IFTTT è semplice quanto funzionale.
Quando succede qualcosa (Trigger) voglio che succeda quest’altra cosa (Action).

Ma “Qualcosa” cosa?  Leggi tutto “IFTTT – Usa la testa, sfrutta internet.”

The Marmalade – Non solo slowmotion

Molti di voi già conosceranno la videocamera Phantom, capace di arrivare anche a 1,5 milioni di fotogrammi al secondo rendendo così possibili effetti rallenty incredibili.

Quando si effettuano questo tipo di riprese solitamente la videocamera è ferma perché qualsiasi movimento effettuasse sarebbe così lento da essere impercettibile.
Nasce così “The Marmalade” e il suo braccio meccanico “Spike” capace di muoversi a velocità incredibili!
Una volta programmato questo braccio meccanico riesce a Leggi tutto “The Marmalade – Non solo slowmotion”

Corpo e lenti tropicalizzate, hanno senso?

Tropicalizzazione?

Il prossimo mese mi ritroverò a fare foto/video in alta montagna, ritraendo, finalmente, qualche bravo sciatore mentre esegue salti che non io non riuscirei neanche ad immaginare.
Il colmo è che pur io venendo dai monti in realtà non ho mai fatto nessuna foto di questo tipo, una vergogna.

Proprio per questo fatto mi sono ritrovato a riflettere sull’importanza della tropicalizzazione della macchina fotografica e del perché mai spendere millemila euro per Leggi tutto “Corpo e lenti tropicalizzate, hanno senso?”