I vestiti anti-paparazzi (aka da Photobomber)

Il DJ Chris Holmes ha pensato di creare una linea di vestiti anti-paparazzi. Vestiti che riescono a far sbagliare gli automatismi delle macchine fotografiche rendendo la persona irriconoscibile. Era solo un concept, ma ora saranno effettivamente in vendita.

All’apparenza sembrano vestiti normali, di colore grigio, ma sono stati rivestiti di microparticelle di vetro, il risultato? Un materiale iper riflettente.

Trovo questi vestiti geniali, utili per mantenere la propria privacy in un mondo dove tutto viene continuamente fotografato, ma soprattutto credo siano uno strumento must-have se si vuole passare una serata da Troll in discoteca. Immaginate quante odiose foto di gruppo tutte uguali si potrebbero rovinare con una giacca simile. Ok, si, piuttosto infantile, ma sapete che divertimento?

Vestiti anti-paparazzi #02

Dal punto di vista tecnico come funzionano?

Leggi tutto “I vestiti anti-paparazzi (aka da Photobomber)”

It’s not happening here. But it is happening now.

Una campagna shock contro l’indifferenza verso avvenimenti, situazioni, realtà che non ci riguardano da vicino, ma che fanno parte del mondo in cui viviamo.

Amnesty International ha recentemente pubblicato una campagna pubblicitaria che ha da subito (e continuerà ancora per un bel po’) a far parlare di se. Si tratta di una campagna che vuole sensibilizzare le persone facendo riflettere sul fatto che se alcune situazioni non appartengono alle nostre realtà non significa che non esistano.
Penso che per ora sia solamente un concept e non una campagna effettivamente messa in atto, ma poco importa, sta compiendo il suo dovere alla perfezione.

Ecco la campagna: Leggi tutto “It’s not happening here. But it is happening now.”

Persone normali nei panni di modelli famosi

 

E se a posare per le pubblicità fossero persone normali e non modelli professionisti? E’ questo quello che si è chiesto il quotidiano The Sun facendo una parodia di quale pubblicità di alcuni marchi famosi.

Inutile nasconderlo, modelle e modelli delle pubblicità non sono persone normali, sono geneticamente modificati allenati per essere fighi.

Cosa succede se invece delle persone normali si mettono nei panni di famosi modelli? Leggi tutto “Persone normali nei panni di modelli famosi”

Costruire un portafoto (100+ foto) super economico

Qualche giorno fa ho costruito un portafoto semplice ed economico per attaccare un centinaio di foto che avevo stampato, evitando di rovinare il muro con colle o scotch. Ecco come.

Qualche tempo fa avevo stampato qualche foto di una decina di Grandi Fotografi, da Avedon a Knight, da Bourdin a Erwitt, poi LaChapelle, Mapplethorpe, Nachtwey, Newton, Olaf, Penn, Ray ed infine qualche mio scatto, non per paragonarmi a loro, sia mai, ma perché fa sempre piacere vedere fisicamente un proprio scatto.

Da qui il problema: Leggi tutto “Costruire un portafoto (100+ foto) super economico”

Studiamo le luci: 3D Studio Light

Quante volte avreste voluto provare degli schemi di luce in studio ricordandovi poi che non avete nè attrezzature nè studio? Sfruttiamo la tecnologia a nostro vantaggio! Usiamo i rendering 3D!

Non tutti hanno la fortuna di avere uno studio fotografico e chi lo ha spesso è carente d’attrezzatura, ma se volessimo fare qualche esperimento fotografico, provare, inventare, qualche schema di luci senza doverci svenare affittando l’attrezzatura?

Possiamo usare dei programmi di simulazione 3D, cercano di Leggi tutto “Studiamo le luci: 3D Studio Light”

Panoramiche 360°: le migliori foto ricordo

Spesso se facciamo foto ricordo per ricordare le località nelle quali siamo stati finiamo per avere foto orribili, fatte scattare da qualche passante che passava, finendo così per perdere tutta la magia del ricordo. La soluzione?

Con la memoria che mi ritrovo le foto ricordo sono uno strumento essenziale per immagazzinare un bel posto nel quale sono stato. Le foto che facciamo sono sempre porzioni del panorama che stiamo vivendo, più o meno a tutti sarà capitato di fotografare un panorama mozzafiato, guardarlo nello schermo della fotocamera e pensare meh.

Lasciando stare il discorso dei colori nella foto che non saranno mai come quelli che stiamo vedendo con i nostri occhi, ma l’inquadratura di quello che stiamo guardando spesso, anzi, sempre, non ci soddisfa. Guarda che bella la torre di Pisa, dovessi vedere che grande la piazza di fronte, ma da qui non si capisce tanto. Leggi tutto “Panoramiche 360°: le migliori foto ricordo”

Violenza sui bambini: Pubblicità geniale

ANAR Foundation è un’organizzazione che cerca di aiutare i bambini che subiscono violenze, hanno creato una pubblicità geniale, visibile solo ai bambini e nascosta agli occhi degli adulti.

Si sa, quando si crea una pubblicità la cosa più importante è conoscere il proprio target, vale a dire le persone alle quali si vuole far vedere la propria campagna. ANAR Foundation grazie all’agenzia Grey (entrambe spagnole) sono riuscite a mettere in pratica la regola più importante dell’advertising in maniera eccelsa, anzi, sbalorditiva.

Lo scopo di ANAR è quello di comunicare ai bambini quale sia il numero di telefono da chiamare nel caso subissero abusi, chiaramente però un ipotetico aggressore non lascerebbe che il bambino guardi una campagna pubblicitaria del genere.

Ecco l’idea: Una campagna pubblicitaria, due messaggi diversi per due destinatari diversi Leggi tutto “Violenza sui bambini: Pubblicità geniale”

In equilibrio su antenne e gru: fotografia estrema

Mustang Wanted, giovane ragazzo ucraino che insieme ai suoi amici compie imprese da brivido. In equilibrio a centinaia di metri d’altezza o arrampicato sulle cime di alti edifici. Tutto questo per fare qualche video e qualche foto, insomma, un matto! Ma certe foto sono spettacolari!

Mustang classe ’87 che come informazioni personali sulla sua pagina Facebook scrive “No, I don’t scared” è diventato piuttosto famoso nella rete. Compie imprese che pochissimi altri avrebbero il coraggio di fare e sempre con una naturalezza che mi lascia spiazzato.
Sono decine i suoi video che si possono trovare nella rete, per non parlare delle centinaia di foto Leggi tutto “In equilibrio su antenne e gru: fotografia estrema”